Crematogaster scutellaris

Crematogaster scutellaris (Olivier, 1792) è una specie relativamente comune e componente dominante della mirmecofauna dell’Europa Mediterranea.

E’ ampiamente diffusa in tutto il territorio Italiano, predilige zone relativamente calde e poco umide.

E’ volgarmente nota col nome di “formica acrobata” o “formica rizzaculo” perchè in caso di pericolo solleva il gastro oltre il capo e secerne un feromone di allarme, che è altamente repellente per le altre specie di formiche.

I nidi vengono costruiti principalmente nel legno, in un gran numero di micro-habitat.

C. scutellaris crea intense tracce chimiche usate per il reclutamento e formano lunghe colonne di foraggiatrici.

Alleva, cura e protegge mandrie di afidi da cui attinge la melata di cui va molto ghiotta.

Curiosità
  • Nemico naturale di Thaumetopoea pityocampa (processionaria)
  • Le colonie adulte di questa specie possono controllare territori di oltre 70mq e fondare diversi nidi satellite durante la primavera, che vengono poi abbandonati in autunno.


MEDIA 
 

  • Difficile da contenere. Le colonie adulte tendono a scavare e danneggiare quasi tutti i materiali grezzi (Gesso, CAA, Cemento).
  • Possono utilizzare l’acqua o le proprie deiezioni per indebolire il materiale e scavare con maggiore facilità.
  • Si arrampicano agilmente su quasi tutte le superfici.
  • Molto prolifiche. Le colonie crescono velocemente fino a raggiungere dimensioni notevoli (12.000-15.000 esemplari) in pochi anni.
  • Territoriale, aggressiva e tenace
  • C. scutellaris è molto attiva e propensa a modificare il proprio habitat in base alle esigenze. Questo significa che le colonie adulte tenderanno a scavare e distruggere ogni genere di materiale grezzo, decorazioni, arena, sfilare il cotone dalle provette, sigillare il formicaio con detriti, masticare tubi di connessione, ecc..
  • Monoginica con rare eccezioni di oligoginia.
  • Fondazione claustrale

Indicativamente da fine Agosto ad Ottobre inoltrato

  • LUNGHEZZA: 8-9mm
  • COLORE: Nero lucido con capo rosso scuro
  • LONGEVITÀ: oltre 20 anni
  • LUNGHEZZA: 4-6mm
  • CASTE: Nessuna
  • COLORE: Nero con capo rosso scuro
  • SVILUPPO: 6-8 settimane
  • LONGEVITÀ: 1-2 anni
  • Prati, parchi e giardini, zone rurali, boschi aperti e zone urbane fino a 1200 m di altitudine
  • Nidifica prevalentemente nei tronchi degli alberi, sotto la corteccia, nelle galle e nel legno morto.
  • Può adattarsi anche sotto a rocce e pietre, nelle crepe dei muri e marciapiedi esposti al sole.

Regime onnivoro

  • Insetti e altri artropodi di piccola taglia vivi e morti (es. zanzare, moscerini, bruchi, grilli, blatte, camole, ecc…).
  • Miele, miele diluito, acqua e zucchero, gelatine proteiche, frutta molto matura, verdura, piccoli avanzi di cucina (es. pollo, prosciutto cotto, tonno, uova, ecc…).

NOTA: Fornire una dieta varia ed equilibrata di proteine e carboidrati.

Tra 22 e 28°C

Tra 50 e 60%

OBBLIGATA nel periodo di fondazione.

CONSIGLIATA durante gli anni successivi.

Da Novembre a Febbraio con temperatura da 5 a 10°C

MATERIALI CONSIGLIATI:

  • Legno
  • Plastica
  • Vetro

NOTA: Prevedere formicai con bordi esterni larghi o completamente rivestiti per via della loro tendenza a scavare.
Sebbene possa perfettamente adattarsi anche al gesso e al CAA è sconsigliabile l’utilizzo perché facilmente scavabile da questa specie.

Campioni da Antweb
Antweb.org
it_ITIT